I 5 fattori chiave per migliorare il tasso di conversione
del tuo sito eCommerce

Qualche giorno fa è uscito su Smartsights un interessante articolo sui risultati della ricerca compiuta da RedEye in collaborazione con Econsultancy su migliaia di digital marketers. L’obiettivo era capire cosa ciascuno di loro stesse facendo per migliorare le conversioni del proprio sito di eCommerce.

La maggior parte degli intervistati ha evidenziato in particolare tre metodi: Testing, Test di Usabilità e Segmentazione. Un esempio? Le aziende i cui tassi di conversione sono migliorati nel corso degli ultimi 12 mesi eseguono in media il 24% in più di test per migliorare la conversione, rispetto a quelle i cui tassi non sono migliorati.

Dopo 4 anni di ricerca e uno dedicato all’analisi dei dati ecco il risultato: un’infografica che raccoglie i 5 fattori principali che chi vuole vendere online deve assolutamente tenere in considerazione.

1. Responsabilità: individua una persona a cui affidare la responsabilità della conversione del sito. Affidale autorità, responsabilità e un incentivo economico

2. Struttura: adotta un approccio strutturato. L’ottimizzazione del tasso di conversione deve essere un progetto sistematico, non un’attività “una tantum”

3. Testing: effettuare test A/B o MVT è il modo migliore per continuare a migliorare le performance del tuo sito.

4. Test di usabilità: assolutamente necessario per comprendere il comportamento degli utenti sul tuo sito

5. Segmentazione: usa sempre la segmentazione per informazioni pratiche e comunicazione mirata

Ecco l’infografica: