Google Penguin Update

www.GooglePenguin.it

Google ha rilasciato pochi giorni fa l’ultimo – chiacchieratissimo – aggiornamento del proprio algoritmo: il “Penguin Update”.

Lo scopo di tale aggiornamento è quello di contrastare ulteriormente il cosiddetto “webspam”, ossia l’utilizzo di tecniche finalizzate ad alterare artificiosamente il posizionamento naturale dei siti:

– l’ormai celeberrimo keyword stuffing (l’utilizzo esagerato di parole chiave nei propri testi)

– il link spamming (l’acquisizione forzata di backlink provenienti da siti di scarsa qualità e/o l’innaturale composizione dei propri anchor text)

L’intenzione di penalizzare i siti sovra-ottimizzati era già stata anticipata qualche tempo fa dal team antispam di Google capeggiato da Matt Cutts.

L’annuncio ufficiale è stato dato lo scorso 24 aprile attraverso un’articolo dello stesso Matt Cutts pubblicato sul Google Webmaster Central Blog.

Secondo quanto dichiarato l’aggiornamento dovrebbe aver interessato il 3% circa delle query.

Noi di Aperion abbiamo cercato immediatamente di capirci qualcosa in più, ed abbiamo realizzato uno strumento gratuito con cui chiunque può agevolmente provare a capire se il proprio sito è stato o meno interessato dal Google Penguin Update.

Si tratta fondamentalmente di un backlink and anchor text analyzer.

Su www.googlepenguin.it tutte le semplici istruzioni su come procedere.